Camera cercasi (a Mosca)

Un giorno al telefono un agente mi domandò come mai avevo l’accento, di che nazionalità ero. “Sono italiana,” gli dissi. E lui: “E com’è?” “In che senso, scusi?” “Fisicamente.”

Annunci
Leggi l'articolo →