cos’è

Mosca ci ha stregati
con un velo di smog sopra gli occhi
lo sguardo inespressivo delle donne
l’indifferenza dei commessi
le macchine, i pranzi e i vestiti giapponesi,
le Lada e le case coi tubi scoperti,
i surgelati eterni, i ghiaccioli cremosi,
la puzza negli androni
e la polvere degli anni ’30 negli ascensori
ci ha stregati come le sirene
con i musicisti davanti alla metro
e una vecchia gobba sulla Piazza Rossa
con il suo lamento in negativo
sui colori dei negozi scintillanti
e delle scritte sull’asfalto,
ci ha stregati con l’alcol
degli uomini distesi sotto le pensiline,
con la sua gente
che si incontra sulle panchine.

(Sydney, Mosca, agosto 2012)

 

cropped-logo-russalianaRussaliana è un gioco di parole, in parte voluto, in parte casuale.

Nato come blog personale di Sydney in Russia, Russaliana è diventato piano piano uno zibaldone di cose russe raccontate in italiano e in prima persona singolare, fino a quando non si è trasformato in un blog a più voci: tanti italiani che, con il loro sguardo e con il loro linguaggio personali, raccontano la Russia attraverso i viaggi, gli aneddoti, le parole curiose, le esperienze della vita quotidiana.

Russaliana ricorda a qualcuno la parola “Rusalka“, il nome delle ninfe dei campi, dei boschi e delle acque nella mitologia dei popoli slavi, nome che nella cultura contemporanea si associa principalmente alle sirene. Una Rusalka è una creatura mezza persona, mezza dio, che appartiene a un elemento, ma un bel giorno, spinta dalle circostanze e dalla curiosità, si trova davanti a un conflitto: rinunciare a una parte di sé per poterne acquisire un’altra. Russaliana è un blog che nasce e si sviluppa stando appeso tra due mondi e provando continuamente a risolvere il conflitto di un’identità che non si limita a sdoppiarsi, ma qualche volta addirittura si allarga.

Su Russaliana potete trovare pagine di diario, racconti di viaggi, ricette, impressioni su eventi, fatti di attualità, libri, ma anche interviste e testimonianze raccolte con uno sguardo diretto, spontaneo, e assetato di storie.

Sydney Vicidomini

e gli altri russaliani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...