Il marito migliore del mondo


samyiluchschijmuzh

http://stream.1tv.ru/live?startTime=1379675700

Quante salsicce con la cioccolata, su un massimo di 20, riesce a mangiare tuo marito in 2 minuti?
Questa una delle sfide proposte ai concorrenti dalla puntata di oggi del gioco per famiglie “Самый лучший муж” (Il marito migliore del mondo).

Come funziona. Ci sono delle coppie, marito e moglie, sposati, che vanno in questa trasmissione. Le mogli scommettono sui mariti. I mariti sfoggiano le proprie prestazioni. Il marito che vince va avanti e può scegliere per esempio una videocamera, un frullatore, un folletto, una vacanza, il marito che perde se ne va con tutta la famiglia al seguito.
Ed eccole, le nostre concorrenti, perplesse. La bionda comincia: due salsicce. Tiene la posta bassa, non sia mai al marito venga la diarrea. La bruna, secondo le regole, deve incalzare: tre salsicce. La bionda non può arrendersi, e del resto il marito lo fa per il bene della famiglia: quattro salsicce. La bruna, stesso ragionamento: cinque salsicce. La bionda abbassa lo sguardo affranta: cosa fare? Se può mangiarne 4, perché non 6? Tanto si sentirà male uguale. La bruna: ah sì? 7 salsicce. La bionda, avvolta dalla suspence: 8 salsicce mangerà mio marito in due minuti, e a questo punto la bruna, chissà perché, non offre di più.

Comincia la sfida. Questo pover’uomo immerge una salsiccia dopo l’altra nella cioccolata e le ingurgita ad una ad una che viene il vomito solo a guardarlo, e quando ha finito e mancano ancora 30 secondi, la moglie gli si avvicina e a sfregio comincia anche lei a rimpinzarsi, con femminile delicatezza, tipo la mando giù a poco a poco ma velocemente oh che schifo oh lo faccio per il mio uomo, tra le urla del pubblico e i complimenti della presentatrice, che alla fine commenta:

“Non solo lei si è rivelato il marito migliore del mondo, ma la sua è la moglie migliore del mondo.”
Finisce il programma.

Comincia “Pro o Contro”. L’argomento di oggi è: è giusto perdonare il tradimento?
Il primo intervento è di un uomo: “Ho intervistato tutti gli uomini in sala e tutti mi hanno detto che non hanno l’amante. Questo significa che loro sanno che la loro moglie non li perdonerebbe mai.”

Io vorrei credere che quello che sento parlando con l’80% della gente dipende solo dal livello culturale, che l’80% delle persone con cui parlo non rappresentano la popolazione russa, cioè che io parlo con le persone sbagliate. Eppure la TV me lo conferma: per l’uomo russo è normale avere l’amante. Per la donna non lo è, a lei la domanda non viene proprio fatta, quando si parla di tradimento. E’ lui che tradisce, è il tradimento di lui che è legittimato e giustificato dagli altri uomini, perché ne mostra la virilità. Nella famiglia russa, l’uomo è il capo. Beh, certo, anche nell’archetipo della famiglia italiana, se vogliamo. Eppure nel nostro immaginario le donne hanno voce in capitolo, ma non solo per scommettere sull’abilità del marito di ingurgitare salsicce o di compiere altre mirabolanti prestazioni. Nella famiglia russa dei programmi TV del pomeriggio, no. Le donne si tirano per i capelli per decidere chi ha il marito più fico. Chissà se si tirerebbero per i capelli uguale per decidere questioni in cui il marito non c’entra.

E da un lato, poi, è pure romantico vederli. Ti immagini che magari siano felici, lì che lottano insieme per vincere il Bimbi, prestandosi a questa farsa che è anche quotidiana, dell’uomo che è forte e virile (e disgustoso) e della donna che è debole e femminea e delicata siede e come un’arpia si gioca le sorti del marito; e che non è detto che in realtà sia così, che magari questa è una delle forme, ma che il loro rapporto invece, nel privato, sia cangiante e pieno di sfumature come tra due guerrieri compagni di avventure. Perché tu hai una fervida immaginazione.
In realtà, magari, non si soddisfano sessualmente perché lui è uno di quegli sfigati che non dice di avere l’amante e lei si vergogna di gemere, non sia mai dovesse apparire al suo uomo come una donnaccia. Magari, niente li accomuna a parte il Bimbi e la voglia di apparire come la famiglia migliore del mondo.

Comunque, dopo il commento del tipo, io ho spento la TV. La dose di veleno quotidiano era sufficiente. Nonostante il mio romanticismo donchisciottesco e la mia dolcezza, in quanto avventuriera indipendente e consapevole di avere più ruoli nel mondo oltre a quello di femmina, in questo paese resto comunque una feministka in senso negativo della peggior specie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...