Un bagno a Novosibirsk

di Alessandra Schirò

Chi ha voglia di farsi un bel bagno a Novosibirsk?
A Milano c’è un’afa pazzesca, i termometri fanno 30°C. Quanto mi manca la città dove abitano i miei nonni russi! Quanto mi manca il freddo, la neve, l’immensità delle distanze!
Oggi vi porto nel centro geografico della Siberia, nella terza città più grande di tutta la Russia, Novosibirsk. Non sarà il solito viaggio alla scoperta di musei, monumenti e luoghi di cultura. Oggi vi mostro l’estate siberiana.

ob_river_-a

Купаться в речке – Fare il bagno nel fiume

Il primissimo posto dove potrebbe venirvi in mente di fare il bagno è proprio lei, l’Ob. Già, perché in lingua russa la parola “fiume” è di genere femminile. Il fiume è la madre, la culla della civiltà. È vita, nonché via di comunicazione, di irrigazione dei campi e tanto altro ancora.
Novosibirsk, infatti sorge proprio sull’Ob. È una metropoli che conta più di un milione e mezzo di abitanti. È molto industrializzata. Vi passa la transiberiana. C’è persino Akademgorodok, la cittadina accademica! Insomma, Novosibirsk può fare benissimo concorrenza a New York e LA, ma non lo diciamo a nessuno. Altrimenti non ci si riuscirà più a fare il bagno nell’Ob perché le rive diventeranno inquinate e super affollate di turisti.
Questo fiume magnifico nasce sui monti Altai e, dopo aver attraversato il bassopiano siberiano occidentale, sfocia nel Mare di Kara, che è parte del Mare Glaciale Artico. La lunghezza dell’Ob è di 3.680 metri.
Penso che le sue “spiagge” siano abbastanza note anche ai lettori italiani. Nel luglio 2015 una tempesta di grandine con chicchi di ghiaccio pesanti e grossi come uova si è abbattuta sulla città. Qualcuno ha fatto un video con i vacanzieri dell’Ob che venivano sorpresi dalla calamità naturale. C’erano ombrelloni, gente in costume che cucinava lo shashlyk sulla brace sorseggiando una Baltika.
Le rive del fiume in estate sono molto pittoresche. A Novosibirsk la temperatura tra luglio e agosto può superare anche i 30°C. D’inverno l’Ob si ricopre di una spessa calotta di ghiaccio. In certi giorni si può anche attraversare a piedi.
Per i siberiani questo fatto dell’Ob è un po’ come avere il mare in città. E i russi vanno letteralmente fuori di testa per il mare. Si butterebbero a nuotare e a prendere il sole in qualsiasi acquitrino.
D’estate nell’Ob si può stare in acqua tutto il weekend e prendere il sole, senza doversi spostare da casa. Di contro, per me fare il bagno nel fiume può essere pericoloso. Sempre più rifiuti finiscono nell’acqua, facendola diventare maggiormente inquinata. Non si tratta solo di elementi chimici, ma anche di vari microorganismi che potrebbero danneggiare gravemente l’apparato digestivo e quello urinario. Il mio consiglio è quello di fare sempre attenzione, in qualsiasi parte del mondo vi troviate.

typical_russian_banya

Купаться в бане – Fare il bagno nella banja

In lingua russa il verbo купаться, ovvero “farsi il bagno”, si usa anche per per indicare ciò che si fa nella banja. La tipica sauna russa fin da principio veniva utilizzata dai servi della gleba proprio per lavarsi dopo una durissima giornata di lavoro estenuante nei campi e nelle tenute dei proprietari terrieri. Si sudava seduti sulle panche di legno davanti alla stufa, eliminando tutte le tossine dal corpo. Poi ci si sciacquava con l’acqua gelida presente nei barili siti appena fuori dalla banja, tutti insieme, grandi e piccini, uomini e donne.
Ancora oggi molti centri benessere dotati di queste saune tipiche dei popoli del nord, sono strutturate in questa maniera. Fare il bagno a Novosibirsk, anche questa volta, può essere interessante, particolare.
Se non siete mai stati in sauna, vi consiglio vivamente di provare il centro benessere Mira che sorge sulle rive dell’Ob nel capoluogo siberiano. Potete ammirare il corso perpetuo dell’acqua dalle grandi vetrate, mentre osservate un religioso silenzio dentro la banja russa. C’è un’enorme piscina con l’idromassaggio, quindi potrete fare il bagno per davvero. Ci sono 4 tipi di saune diverse, ci sono i fanghi raccolti direttamente dalle rive dei fiumi e dei laghi siberiani. Poi c’è la zona relax con dei morbidi puff dai quali ammirare la volta celeste proiettata sul soffitto, con una musica rilassante di sottofondo. I prezzi delle saune in Siberia sono veramente irrisori. Non pagherete più di 900 rubli, circa 12€, per mezza giornata.

аквамир

Купаться в Аквапарке – fare il bagno nell’Acquapark

Se volete fare il bagno a Novosibirsk, non potete assolutamente perdervi Akvamir, l’Acquapark della città. È il più grande di tutta la Russia, nonché uno dei più importanti al mondo.
Questo complesso di divertimenti acquatici è costituito da due aree immense. C’è il parco acquatico, con vasche enormi. La pool centrale, con scivoli e attrazioni, è larga 1000 m². Nello stesso complesso è presente una zona Spa gigantesca, larga complessivamente 2000 m², con saune, vasche idromassaggio, sale relax e tantissimo altro.
L’Aquapark di Novosibirsk fu aperto al pubblico per la prima volta nel 2016. È un complesso ludico ricreativo adatto a grandi e piccini. Gli standard di sicurezza, i pavimenti antiscivolo, sono made in Italy, vengono dall’azienda Italon Ceramica.
I prezzi dei biglietti sono ancora più irrisori rispetto a quelli della sauna. Si può scegliere se pagare per la giornata intera o per la mezza giornata, ci sono sconti, biglietti cumulativi, per gruppi e per famiglie.
Che dite? Ci venite a fare un bagno a Novosibirsk quest’estate? O magari la prossima? È il capoluogo del Distretto Federale Siberiano, nonché la città dove vivono i miei nonni.
Se il post di oggi vi è piaciuto, potete seguirmi su Italia Russia Corner, dove parlo di viaggi, di cultura e di tutto ciò che riguarda il mondo russo. Su Facebook ci trovate a questo link.
Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *